Controsole

“Vado a vedere com’è l’acqua”. Fu l’ultima frase che sentii pronunciare a Sofia. Dopo qualche minuto la raggiunsi sulla battigia e trovai le sue ciabatte abbandonate in modo scomposto. Ne seguii la direzione in acqua, aspettandomi di veder spuntare la sua testa riccia, ma non apparve. Aspettai qualche secondo, nell’attesa che riemergesse da una delle […]

Il segno

“Ti prego, ti prego, ti prego”. Ne aveva abbastanza di ascoltare ancora quella lagna. Spostò lo sguardo su di lei, i lividi verdi che le aveva lasciato l’ultima volta sul braccio destro gli provocarono un moto di disgusto. Tommaso decise di guardarsi intorno per distrarsi, aveva voglia di tapparle la bocca. La carta da parati […]

Happy hour

Sono seduto sulla terrazza di questo bar puntuale come al solito. Mi hanno assegnato un piccolo tavolino proprio al centro, anche se avrei preferito essere più appartato. Fa molto caldo oggi e il riparo degli ombrelloni di tela bianca non basta. L’aria è ferma, nulla smorza i raggi del sole che arrivano dritti sulla mia […]

Il buio come alleato

Luigi i suoi compagni di scuola proprio non li capiva. Ghettizzato al primo banco osservava, in un susseguirsi di ore, la sezione finale dell’aula con la lavagna nera e il cancellino incipriato di bianco, mentre la maestra, con le calze scure e una gonna fin troppo pesante per un aprile inoltrato, spiegava le frazioni o […]

Pizza a domicilio

Sarebbe l’ora che le chiedessi almeno come si chiama o comunque che rompessi il ghiaccio in qualche modo, sono anni che ci sentiamo solo al telefono e possiamo unicamente immaginare la faccia l’uno dell’altra. Le ordino sempre la stessa pizza salsiccia e funghi, da anni, lei mi dà l’ok per la consegna per la solita […]

Notturni estivi

Segni neri sotto gli occhi, trucco che cola. Ci passo due dita per spazzarlo via ma faccio peggio. Mi avvicino allo specchio mentre lascio scorrere l’acqua dal rubinetto cigolante di questa specie di bagno. Con una passata di dito umido la situazione trucco migliora, anche se di poco. Fatico a mettere a fuoco la mia […]

Nico in the Jungle #1

“Salve, sono Nico”. Mostro il palmo della mano, le dita amichevolmente aperte. Dovrei apparire disinvolto, il peso tutto su una gamba e l’altro piede, boh, su un trattore o sulla testa mozza di Winnie the Pooh. “Mai a gambe aperte” mi ha detto la coordinatrice “ché sembri un caporale”. E allora mi alzo dalla sedia […]

Mercoledì, piscina

Stavo finendo di dare la colazione alla bimbetta, quando mio marito è entrato in cucina con una camicia in mano. Reggeva la camicia per il colletto: era la sua prova contro di me, mi mostrava il colletto, insieme al suo disappunto per come la piega fosse troppo alta, perché io non avevo ancora imparato a […]

L’amazzone

Il telescopio era disposto sul treppiedi con il muso rivolto alla finestra. Come un bambino sognante teneva alzato l’occhio verso le stelle; un Polifemo galattico disposto a rampa di lancio: destinazione cosmo. Eppure c’era polvere a spegnere lo scintillio sulla bianca livrea del tubolare. I suoi filtri erano dimentichi in astucci e cassetti di un […]

Il giorno del matrimonio

Il giorno del matrimonio era arrivato senza che se ne rendesse conto. L’uomo era sdraiato sulla spiaggia nonostante il vestito elegante, la giacca a mo’ di cuscino sotto la testa e le mani sul grembo. Il sole era alto nel cielo sgombro di nuvole. Una giornata di fine settembre. I pochi bagnanti rimasti si erano […]