Quel sabato mattina

Quel sabato mattina mi svegliai con un leggero mal di testa. Ero solo in casa, Camilla era uscita presto per andare al matrimonio di un’amica. Rimasi lì, disteso per un po’, contemplando l’oscurità della camera minacciata dalle prime luci del sole che filtravano dalla finestra. Uno di questi raggi sembrava puntare proprio sul mio viso […]

GLUKUPIKRON

    Ἔρος δηὖτέ μ’ ὀ λυσιμέλης δόνει, γλυκύπικρον ἀμάχανον ὄρπετον Eros che scioglie le membra mi scuote nuovamente, dolceamara invincibile belva. Saffo   Quando ti ho chiuso gli occhi non sapevo che avrei cercato le tue pupille in ogni buco del mondo, che avrei bloccato la mia cassa toracica alla ricerca del tuo respiro. […]

La grotta

Racconto di Goran Mimica Traduzione di Maurizio Donazzon Mio padre sta morendo e questa è l’unica certezza. Avevo lasciato le incertezze, i dubbi e il rifiuto di accettare la situazione, fuori, all’ingresso dell’ospedale, prima di entrare, deciso a sedermi, tenergli la mano e non pensare. Vane speranze. L’unica cosa che in realtà feci fu sedermi. Invece della […]

Mezza cucchiara

Il mordiglione è importante. Quando hai mozzato il tondino col flessibile, Michè, lo devi piegare ammodo, lo accozzi con gli altri, finché ti esce una gabbia che si accomoda bella bella nel càssero. La gabbia va ligata con le staffe, e ne deve spuntare un pezzo altrimenti come la giunti all’armatura del pilastro? Presta attenzione […]

Meridiano di sangue – Cormac McCarthy: una metarecensione

Versione brevissima in Haiku Killers di Glanton Scalpi oltre confine – La guerra è Dio. Metarecensione Punto più alto toccato nella lettura:         Il giudice Holden. Punto più basso in cui ho faticato: Le descrizioni metafisiche e complesse. Prima sfida con McCarthy. Con Meridiano di sangue credevo mi aspettassero nervi tesi e che […]

Di mamma ce n’è una

Da più di due ore Grazia, con soddisfazione e un tanticchia di boria, stava ragguagliando Giovanna a proposito delle novità amorose della figlia Cettina: un’insegnante zitella, avviata sulla via dei quaranta, tenuta sempre nella bambagia perché si sa: per le femmine il mondo è pieno d’insidie. Le due sorelle, in terrazza, godevano gli ultimi refoli […]

Una modesta proposta per l’uso della tavoletta del water

Ordine e Pulizia È una comune verità che, dopo aver usato il bagno, l’uomo lasci la tavoletta del water alzata, mentre la donna l’abbassi. In questo pamphlet analizzo i comportamenti maschili e femminili alla luce dei valori della pulizia e dell’ordine, e propongo una mediazione. Una precisazione. Un water standard è costituito da tre elementi: […]