Perché un semaforo?

Comune di Castelguizzo Delibera della giunta comunale n. 42 OGGETTO: installazione di lanterna semaforica Presenti: Il sindaco, l’assessore ai lavori pubblici. Assenti: l’assessore all’istruzione, l’assessore al bilancio, l’assessore allo sport, l’assessore alle politiche sociali, l’assessore alla sicurezza, l’assessore alla cultura. Tutti rappresentati per la presente riunione dal sindaco, a mezzo delega scritta. Discussione: vista la […]

E poi

C’è poco da dire di quello che è successo a Ornella. L’avevo conosciuta in quel caffè a via delle Isole del Capo Verde, quando Giacomo ha letto le sue poesie. Avevamo scambiato due parole su Ungaretti, mi aveva consigliato Simić. Studiava lingue alla Sapienza, stava per laurearsi, così ha detto Giacomo stamattina. A giugno sarebbe […]

Il potere dei cinque sensi

“Ciao” disse Tiziana entrando in cucina, dove il figlio di Bruno smanettava sul cellulare, mangiando un biscotto davanti a una tazza di caffellatte. “Ehi” rispose Valter senza alzare lo sguardo. ‟Sei arrivato tardi ieri sera.” ‟Mhm-mhm.” Valter sorseggiò il caffellatte seguitando a controllare il telefono. Bruno arrivò sbadigliando. “Bella giornata oggi per una passeggiata” disse […]

Nella villa

“C’è la possibilità di ottimi guadagni” disse Tullio alla sorella Domenica seduta al suo fianco. Lanciò un’occhiata nello specchietto retrovisore. Oltre il figlio Ivan e la sua ragazza Pamela, in fondo alla nuovissima Nissan-X-Trail da sette posti, i nipoti Irene e Giordano, figli di Domenica, ascoltavano corrucciati, pronti a ribattere. “Non è troppo rischioso investire […]

Schei #2

Per leggere la prima parte, clicca qui Fuori dalla piscina, si asciugarono con teli bianchi di spugna morbida. Giorgio frizionava i capelli di Zoe, indispettita perché così glieli arruffava. Greta, indossato il pareo, entrò in casa da dove ne uscì con delle posate. ‟Qualcuno mi dà una mano ad apparecchiare?” chiese. Zoe era distesa accanto […]

Schei #1

Che rotura de cojoni, pensò Francesco, tutti in vacanza, o in casa a godersi il fresco, mentre a lui toccava sbattersi girando per i mercati e la campagna. Di malanimo aveva imboccato la strada poco battuta dell’argine, che correva sopra i campi di granturco e le vigne cariche di grappoli di glera e merlot, abbandonando […]