ItaliansBookitBetter incontra Simone Lisi

Nome  Simone Cognome  Lisi Nato a  Firenze  nel  1985 Sito  Opere complete Pubblicazioni  Gabinetto Viesseux, Marcos y Marcos Riviste  Scrittori Precari, Pratosfera, A few words, L’inquieto, Verde Rivista, Crapula Club Dal 2014 fa parte della redazione di Stanza251 Tra i fondatori del collettivo In fuga dalla bocciofila Libri  Un’altra cena o di come le cose finiscono (Effequ 2018) Segni letterari  ricorso […]

Strade maestre

Ero in viaggio da due ore buone quando mi dovetti arrendere alla fila di auto impazienti. Dal cellulare nessun segnale in arrivo. Feci per chiamare Marina ma riattaccai subito, mi ricordai che aveva portato Nicholas a vedere le grotte e il lago sotterraneo. Era difficile contenere la sua emozione il giorno del mio ritorno e […]

Mawake non ha il sangue

Ogni tanto, al tramonto di luna, Gufo Verde attraversa il bosco di aceri e percorre la riva del fiume. Oltre i rami neri, ecco il muro di calce e oltre la piccola finestra, un lume. Il vecchio capo indiano si appoggia allo steccato e aspetta l’uomo bianco. Costui indossa un vestito scuro e qualche volta […]

Concorsi segnalati Giugno-Luglio 2018

Il collettivo di Spazinclusi vuole dedicare questa iniziativa ai neofiti del calamaio e non solo, con concorsi a partecipazione prevalentemente gratuita. Troverete un post al mese che illustrerà, per categorie, i concorsi disponibili con relative scadenze, temi e premi. Qualora partecipaste a uno dei concorsi proposti, ci farebbe piacere conoscere la vostra esperienza con un […]

L’uccello d’acqua

Il vecchio toglie la barra di legno che s’incastra giusta nel muro, in due nicchie sui lati, vien via soltanto se sfili prima a destra. Spinge un’anta del portone che dà sul retro, poi l’altra. Quell’odore si stempera là fuori, c’è un vento ancora freddo, ma non troppo, lo si sente con le orecchie. Il […]

Ti declama Ballerini

L’elefante affonda lento nel catrame. Rughe gli ricoprono il corpo mastodontico e segnano le generazioni come tacche su un fucile; ha una proboscide lunga quanto il mio essere, in grado di toglierlo d’impaccio, ma sta fermo e affonda. Probabilmente vaneggio. Sono automatismi. Prendo il cellulare, compongo un messaggio usando il pollice a sottolineare la mia […]

Sotto la città vecchia

Anche in questa notte umida e priva di vento arrivano le vostre risate dalla città vecchia, sopra la collina. Vi immagino a bere cocktail annacquati e a ballare tra luci stroboscopiche, i vostri corpi sudati accalcati l’uno all’altro. Con quest’afa è impossibile tenere le finestre chiuse e nonostante eviti di guardare a est, arrivano i […]

Giocattoli

“Quale occasione può essere migliore di una domenica di pioggia per fare spese?” Era una delle frasi preferite di Carolina, amava sfornarla appena sveglia, con lo sguardo di una che tira fuori una teglia colma di prelibatezze. La serviva calda e fumante, dopo una prima timida occhiata di là dai vetri, soprattutto all’affacciarsi dei primi […]